StatCounter

domenica 3 maggio 2015

Regione Sicilia. Tutto è difficile e incomprensibile per i non addetti

La Finanziaria del governo Crocetta, l'ex rivoluzionario, si può racchiudere in poche parole; parole che non dicono nulla alla Sicilia sfiduciata.

1) Allineamento delle pensioni dei regionali a quelle statali,

2) Apertura di nuovi concorsi alla Regione,

3) Tagli per i dipendenti pubblici ed i forestali,
4) Piano per il riordino delle società partecipate,
5) Centrale Unica degli acquisti.

Sostanza ?
Il degrado dell'isola resta tale e quale.
La disoccupazione non è affare della politica.
La burocrazia continuerà ad essere muro a protezione dei politicanti.