StatCounter

mercoledì 27 aprile 2016

Canone Rai. Scivola il termine per chi deve denunciare il mancato possesso di un apparecchio tv

Il termine ultimo utile per inviare il modulo con cui dichiarare il mancato possesso di qualsiasi apparecchio televisivo si sposta in avanti di qualche giorno, arrivando a cadere il 16 maggio 2016.
In questo modo ai contribuenti viene concesso più tempo per presentare la dichiarazione sostitutiva riguardante il versamento del canone Rai: non più il 30 aprile e il 10 maggio, ma il 16 maggio.
Il posticipo dei termini è valevole sia per quanto riguarda l’invio tramite raccomandata a.r. sia per quello effettuato in via telematica ed è stato previsto per consentire ai contribuenti di poter presentare la dichiarazione in tempo utile al fine di evitare l’addebito del canone Rai da parte delle imprese elettriche come previsto dalla legge di Stabilità 2016 dal prossimo  luglio, nel caso in cui ovviamente soddisfino i requisiti stabiliti dalla normativa.
MODULO ESENZIONE/DISDETTA CANONE RAI: ISTRUZIONI PER COMPILARLO
Il provvedimento del direttore delle Entrate, oltre a specificare i nuovi termini di invio, torna ad aggiornare anche le istruzioni riguardanti le modalità di compilazione del modulo di richiesta esenzione/disdetta.
Gli aggiornamenti, infatti, sono in linea con quanto spiegato nella nota n. 9668 del 20 aprile 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico circa la corretta definizione di apparecchio televisivo ai fini del versamento del canone di abbonamento televisivo.
Il modello di dichiarazione sostitutiva e le relative istruzioni per la corretta compilazione del modello, approvati con il provvedimento del 24 marzo scorso, sono quindi stati sostituiti e aggiornati con quelli approvati con il nuovo provvedimento.