StatCounter

martedì 5 luglio 2016

Hanno detto ... ...

GAD LERNER, giornalista
Franceschini definisce strategica l'alleanza con Alfano-Verdini. De Luca chiama bambolina la nuova sindaca di Roma. Così il Pd va a sbattere

TOMMASO LABATE, giornalista
1) Per me, De Luca che dà della "bambolina imbambolata" alla Raggi un po' insulta anche i romani che l'hanno votata in massa
2) De Luca sul referendum dice che ha a cuore l'Italia. Poi esulta ("Dio c'è") perché a Roma la Raggi si è impantanata. Mah !

MATTEO RENZI, segretario del Pd 

«Se la misura sulle Popolari fosse stata presa nel 1998, con ministro del Tesoro Ciampi e direttore generale del Tesoro Draghi, la questione delle Popolari non si sarebbe posta come si è posta»

ANTONIO POLITO, editorialista del Corriere della Sera
A differenza di Jo Cox e dei suoi bambini, che sono stati davvero derubati della vita, le vittime politiche del referendum britannico hanno perso solo potere e gloria. Però è impressionante osservare come la falce del Leave abbia decapitato un’intera classe dirigente, in modo trasversale, senza fare distinzioni. È caduto chi ha perso, David Cameron; è caduto chi ha vinto, Boris Johnson; se ne è andato chi ha trionfato, Nigel Farage; sta per essere cacciato chi si è barcamenato, James Corbyn. I Conservatori si accoltellano alle spalle, i Laburisti si scazzottano in pubblico. Il caos politico è totale. Volevano ridare il potere al popolo, ma il potere di scegliere il primo ministro da domani è nelle mani di 330 deputati tories. Perfino quelli cui il popolo ha dato ragione non sanno ora indicargli la strada da seguire.