StatCounter

venerdì 1 luglio 2016

Canone Rai. Da oggi occhio alla bolletta Enel (o diverso gestore)

Da quest'anno il canone della tv pubblica costa meno - 100 euro tondi - ed è molto dilazionato: in teoria dovrebbe essere pagato in 10 rate mensili da 10 euro ciascuna, in pratica, eccezionalmente, con la bolletta di luglio ci troveremo un addebito di 70 euro (corrispondente alle rate dei primi sette mesi dell'anno), mentre le tre rate mancanti verranno incluse nelle bollette dei tre mesi successivi. 

Federconsumatori ricorda agli utenti enel: il canone "deve essere addebitato sulle sole utenze elettriche residenziali (tariffa D1, D2 e D3) ed è dovuto una sola volta per ciascuna famiglia anagrafica, quindi i proprietari di seconde case non dovranno pagare ulteriormente". 
Pertanto, se due o più utenze residenziali fossero intestate a uno stesso utente, il canone viene comunque addebitato una sola volta. In questi casi, comunque, andrà modificato quanto prima in 'non residenziali' le forniture di luoghi non adibiti a propria residenza o dimora, comunicando la variazione all'azienda che eroga l'energia".
Il termine per presentare la dichiarazione di non detenzione della televisione (che è annuale) è scaduto il 16 maggio scorso. "Inviando la dichiarazione stessa dal 17 maggio al 30 giugno si potrà  essere esentati dal pagamento solo per il secondo semestre del 2016, mentre chi presenterà  il modulo a partire da oggi fino al 31 gennaio del prossimo anno usufruirà  dell'esenzione per l'intero 2017".