StatCounter

lunedì 3 agosto 2015

Hanno detto ... ...

CORRADINO MINEO, senatore pd
C’è qualcosa di grottesco nella reazione del premier e della sua corte dei miracoli alle difficoltà parlamentari. 
Dal Giappone il capo fa la ramanzina ai sindaci, mentre Serracchiani e Boschi minacciano i dissidenti. “Chi non vuole le riforme ci consegna a Grillo e alla Lega”. 
Ma come? Loro rompono con Cgil e Fiom, storico serbatotio elettorale della siniustra. Poi si fanno odiare dall’intero corpo insegnante. Impongono una riforma della Rai che peggiora la Gasparri. Aprono la crisi a Roma e in Sicilia ma poi si spaventano e rinviano. Salvano “la casta” a seconda delle convenienze (Azzolini sì, Genovese no). E poi accusano qualcun altro di consegnare il paese a Grillo e Salvini?



GIORGIO BENVENUTO, già segretario generale UIL
Odissea alla stazione Termini. 

1500 persone vi hanno passato la notte per il nubifragio di Firenze.

ANTONIO CALABRO', giornalista
La vita low cost nel Vaticano di Papa Francesco: niente auto blu né ristoranti di lusso né abiti costosi. 
La Curia sotto stress in nome di austerità e semplicità.