StatCounter

sabato 1 agosto 2015

Con le immagini ... ... è più facile

Il buen ritiro di Giancarlo Galan
L'Italia dei ladri

L'ex governatore del Veneto, Giancarlo Galan
è da mesi agli arresti domiciliari in seguito al
"patteggiamento" per corruzione
Vicenda Mose di Venezia
(lì dove FI PD ed altri mangiavano milioni e
milioni di euro, seduti assieme come vecchi amici)

GALAN HA PATTEGGIATO: ha riconosciuto di essere un ladro.

Ebbene, in questa Italia dove la povertà è tornata ad
essere quella anteriore agli anni settanta, cosa avviene ?

Al ladro Giancarlo Galan, che se la gode ai domiciliati,
lo Stato Italiano gli riconosce "per gli anni in cui rubava"
il vitalizio di €. 80.000,oo

ATTENZIONE !!!
Galan è ladro acclarato nei tre gradi di giudizio fino alla Cassazione,
è stato pure condannato a restituire le ruberie (quelle scoperte)
quantificate in 2,6 milioni di euro.

=.0.0.0.=

A Contessa Entellina
esistono famiglie composte di tre persone che sopravvivono con
€. 270,oo mensili.


Non sono una eccezione. No

A Galan lo Stato riconosce il vitalizio di €. 80.000,oo annui
e la regolare liquidazione del TFR di €. 96.000,oo.

CHE ITALIA E' MAI QUESTA ?
Nessun ministro si vergogna ?
Nessun parlamentare si vergogna ?

NON E' FINITA
Galan riceve il vitalizio dalla Regione Veneto, ma essendo
-alla data- del suo arresto Parlamentare della Repubblica Italiana
continua, nel suo dorato "domiciliare" a riscuotere
l'indennità di Parlamentare.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Ho raccontato la vicenda Galan ad una delle famiglie
di Contessa Entellina costretta a sopravvivere con 
€. 270,oo mensile.

La signora mi ha replicato:
"sicuramente questo uomo che naviga
nell'oro non è felice".

==============