StatCounter

mercoledì 24 agosto 2016

Hanno detto ... ...

CARLO ALBERTO TREGUA, direttore del QdS
Amatrice forze dell’ordine, operatori e volontari della Protezione Civile. • Magnitudo 6 • Epicentro a Accumoli, Rieti • 21 morti
Se reagiamo agli eventi non ne siamo influenzati perché cerchiamo il modo migliore per affrontarli, tenendoli distanti un palmo da noi.
Non bisogna lasciarsi vincere dalle passività, e meno che mai dal fatalismo: quando finisce l’olio nella lampada la fiammella si spegne.

OSCAR GIANNINO, giornalista

Sul Monte dei Paschi di Siena è trooppo comodo per il Pd-Partito Demcratico scrivere ora relazioni titolate "fuori la politica da banche" eh..ottima.

ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA
Una vera e propria scarica di energia che ha attraversato il centro Italia. Dopo la prima, violentissima scossa delle 3.36 sono state ben 39, in poco più di tre ore, gli eventi sismici di magnitudo pari o superiore a 3, che hanno colpito Lazio, Umbria e Marche. 
A fornire i dati è l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Le più forti scosse, successive alla principale, sono state registrate nella zona di Norcia (Perugia): la prima con una magnitudo di 5.4 avvenuta alle 4:33, preceduta appena un minuto prima, alle 4:32, da una scossa di magnitudo 5.1.