StatCounter

mercoledì 29 aprile 2015

Con le immagini ... ... è più facile

La  frontiera sud dell'Italia è il mare.
E' ovvio che non possiamo costruirci sopra un muro come hanno fatto gli Stati Uniti
 con il Messico, o Israele col resto della Palestina.

L'Europa deve semplicemente assumersi le sue responsabilità con un piano strategico di medio e lungo periodo nei confronti
di popoli, generalmente, sfruttati dagli ... occidentali.

Il 
regolamento europeo di Dublino, finora in vigore, obbliga a che i migranti chiedano asilo nel paese di approdo (quindi l'Italia, Malta e la Grecia): in questo modo l’onere di provvedere alle necessità delle persone soccorse ricade sempre sugli stessi paesi rivieraschi del Mediterraneo, nella proporzione del 70% sul totale dei rifugiati dell’Ue.

La destinazione dei migranti è invece nella maggior parte dei casi Germania, Gran Bretagna, Svezia o Norvegia:
Stati da cui è giusto pretendere un maggiore coinvolgimento.

^^^^

Quegli idioti italiani che gridano all'invasione

1) ricordino che in altri tempi i poveri della penisola hanno invaso gli Usa, la Germania, la Svizzera. In tutti questi paesi i nostri emigrati sono stati sempre "male accolti".
Degli italiani si diceva che facevano puzza.

2) pochi degli immigrati di oggi hanno intenzione di restare in Italia, la loro meta è il Nord Europa.

3) Il pianeta è divenuto piccolo e gli esseri umani, è assodato, sono tutti uguali
nelle fattezze, nei desideri e nell'essere. Non è il colore della pelle o la lingua parlata a differenziare un uomo da un uomo.

4) Nessuno di noi ha scelto di nascere tedesco, o francese, o italiano, o arb
ëresh.

5) Se mascalzoni esistono fra gli immigrati non scordiamoci di quanti ladri esistono fra gli italiani, fra coloro che siedono in Parlamento (corrotti al xx%) e coloro che risiedono a Carrapipi (votano quei parlamentari corrotti, infatti).