StatCounter

lunedì 20 aprile 2015

Alcune frasi di Enrico Letta riportate nel suo recente libro

RENZI E RENZISMO  
«Non puoi affidarti alla logica pokeristica del rilancio continuo - oggi una promessa, domani un’altra - perché alla fine il bluff viene scoperto». 

«In politica serve l’autorevolezza dei comportamenti e del pensiero di chi non imbocca la scorciatoia del “lo vuole la gente”» 

«Come scrisse Kafka: “C’è un solo peccato capitale: l’impazienza. Per esso l’uomo è stato cacciato dal paradiso ed è per questo che non ci torna”» 

«Constato che i cento giorni con cui l’attuale governo avrebbe dovuto rivoluzionare il Paese sono diventati mille. Alcuni risultati arrivano, su altri ci si muove a forzature, quasi che la priorità sia «fare per dire di aver fatto» piuttosto che fare bene. In concreto l’operazione si è tradotta soprattutto in una sostituzione di gruppi dirigenti e e in un quadro politico, prima plurale e oggi dominato da una persona sola» 

«Nel Novecento regimi di ogni colore politico hanno alimentato il mito dell’efficienza e del decisionismo. Ma erano, infatti, regimi» 

«Mai come in questa fase si avverte la mancanza dell’affidamento reciproco, del rispetto dell’altro, a parole e nei fatti». 

«Ogni giorno che passa mi sembra che nell’attuale sistema, ad esser premiati, siano il conformismo, la fedeltà, l’adesione più o meno manifesta al nuovo corso»