StatCounter

sabato 31 marzo 2018

Lega-M5S. In economia puntano sul deficit crescente, come ai tempi della "liretta"

Sembra che il nostro Paese stia avviandosi ad un accordo di governo fra Lega e Cinque Stelle ( attualmente non è chiaro se Berlusconi sarà o meno della partita). 
Lega e M5S convergono su:
--abrogazione della Fornero e del job act, 
--sfondamento del vincolo europeo  del 3 per cento tra deficit e Pil, 
--nessun obbligo alle vaccinazioni, 
--disponibilità a un referendum sull’euro. 
L'Italia, su queste basi, più che ad una terza repubblica sta per tornare alla prima repubblica con la liretta che di anno in anno perde il venti/trenta per cento del suo valore.
Si vuole puntare ad un alto livello di spesa; spesa di una ricchezza inesistente e fondata sulla svalutazione continua della moneta. 
Lega e M5S si rivelano -cn questa ricetta- più demagoghi che politici avveduti.
La Prima Repubblica puntò per decenni alla crescita attraverso il deficit,. ma ancora oggi siamo alla minor crescita e insieme al maggior debito tra i grandi paesi europei. 
Lega e Cinque Stelle non sentono e non conoscono i ritmi degli altri paesi europei. Credono si possa crescere puntando sul deficit come lo si credeva nel corso della Prima Repubblica. 
In politica la terza Repubblica è forse cominciata. Ma in economia -da quel che si intuisce- la prima rpubblica non è ancora finita. Stiamo infatti puntando sulla liretta, o qualcosa che le assomigli.