StatCounter

sabato 12 agosto 2017

Mamma Regione. Sapendo che pochi torneranno a Sala d'Ercole, i partiti (tutti) hanno ricreato le nicchie

L'Assemblea Regionale Siciliana è andata in ferie e riaprirà il 6 Settembre. Prima di chiudere i battenti ha approvato il collegato alla finanziaria con 39 voti favorevoli e 11 contrari (8 gli astenuti) ed ha pure approvata, mentre i media e l'opinione pubblica è distratta dalla calura agostana la legge elettorale di primo grado (ossia su base popolare) invece di quella di secondo grado per tutti gli organi delle redivive Province, che però -più elegantemente- saranno denominate "Liberi Consorzi".
Al momento della votazione si sono espressi favorevolmente per il ritorno indietro su 47 deputati presenti 32. I contrari sono stati solamente 10 e gli astenuti 4.

I numeri parlano da soli. Tutti i partiti -al di là delle messe in scena che nel 2017 non incantano nessuno- hanno messo lo zampino su quanto operato. Basta pensare che i deputati sono 90. Basta pensare inoltre che all'Ars -sulla carta- esiste una maggioranza parlamentare della pseudo Sinistra.