StatCounter

sabato 12 agosto 2017

Pigliando spunto da quanto accade a Pizzillo da due anni, dove non arriva l'acqua potabile, scopriamo che i diritti inalienabili ...

Nel 27° Anniversario di istituzione
della Comunità Trinità della Pace
A Pizzillo l'acqua pubblica resta un desiderio 

Abbiamo appreso da un comunicato del Sindaco Sergio Parrino diffuso via internet che l'Amministrazione Comunale ha risolto la problematica sull'alimentazione idrica dei borghi Roccella e Pizzillo. 
Per l'Amministrazione Comunale l'annoso
problema dell'alimentazione idrica del
b.go Pizzillo è stato risolto.

Ma a Pizzillo l'acqua né ieri né oggi
 è arriva.  

Nel periodo dell'anno -di calura agostana- in cui ci troviamo, questa non può che essere una buona notizia. Arriva in ritardo, dopo due anni di mancato servizio pubblico di distribuzione dell'acqua potabile a Pizzillo (tranne in una settimana miracolosa ai primi di giugno 2017), ma è pur sempre un passo in avanti nel complessivo e universale progredire dell'umanità.

La notizia che i due borghi avranno garantito il loro diritto all'acqua pubblica (e non dovranno pagare conseguentemente offerenti privati per il trasporto del prezioso liquido) è di ieri.

Per il Blog che non segue l'attività tecnica-organizzativa dell'Ente gestore dell'acquedotto ma si attiene per le proprie argomentazioni alla gestione domestica e comunitaria dei rubinetti dei residenti nella contrada Pizzillo la questione è e resta aperta. A Pizzillo dai rubinetti non scorre acqua.

Si tratta di accorgimento tecnico? nel senso che in una prima fase si è preferito erogare tutto il flusso al borgo Roccella ? Non abbiamo informazioni.
Se il Sindaco sostiene che l'annoso problema è stato risolto sarebbe stato preferibile far fluire il prezioso liquido a Pizzillo perchè è lì che da due anni (tranne il miracolo dei primi di giugno c.a.) l'acqua non arriva. 
A Roccella il problema non si è mai presentato in termini "annosi" come riporta il Sindaco. 
Mah.  L'uomo, ogni essere umano,  sappiamo che è fatto di desideri e pure di preferenze. 
A Pizzillo non arriva una goccia
d'acqua.
Perchè il Comune fa sapere di
aver risolto ciò che non dimostra
nei fatti ?

E' da evidenziare, e noi molto modestamente proviamo a farlo, che se in un luogo, in una realtà sociale, da due anni non arriva l'acqua e poi mediante internet si lancia entusiasticamente l'annuncio che tutto è stato risolto ma lì, in quella realtà, l'acqua non arriva e magari arriva altrove, il problema non è stato ancora risolto. Non è ancora dimostrato.
In buona sostanza non vorremmo che dopo due anni di attesa per risolvere un problema che ci viene detto sia stato di natura tecnico-meccanico o idraulico dovrà adesso passare altro tempo per risolvere problemi gestionali-organizzativi.

Per la comunità di Pizzillo l'annoso problema per essere ritenuto risolto attende conferma.
In questa fase di transizione fra l'annuncio del Sindaco e l'auspicato fluire del liquido nei rubinetti di Pizzillo l'acqua della condotta dove finisce ?