StatCounter

lunedì 26 giugno 2017

Trapani. La scelta era fra un candidato pd ed un commissario prefettizio; gli elettori hanno scelto il commissario

A Trapani l'unico candidato in corsa per la carica di sindaco era il pd  Savona, il quale per essere eletto avrebbe dovuto portare alle urne almeno la metà dei 60mila iscritti nelle liste elettorali. Almeno il 25% degli iscritti nelle liste avrebbe dovuto votare pd, cosa improbabile in una città mai generosa con quel partito.

Sono andati a votare solo 16.055 elettori su 60.023. 

Le speranze di Pietro Savona, unico candidato sindaco, sono quindi andate deluse.
Savona può comunque consolarsi in quanto il giudizio -di questa tornata amministrativa- non è stato su di lui ma su un pd che da tempo ha abbandonato l'area della Sinistra.
Gli elettori di Sesto San Giovanni, roccaforte operaia storica un tempo psi-pci, piuttosto che votare un pd imitazione del centro-destra hanno preferito votare direttamente il centro-destra.

In un paese normale si attenderebbero in queste ore le dimissioni del segretario Pd.