StatCounter

martedì 13 giugno 2017

Sistema Italia. Fra chiacchiere renziane e reale impoverimento del paese

La signora Christine Lagarde, direttrice del FMI, colei che ha ridotto in fin di vita la Grecia, ha posato gli occhi sull’Italia. 

Ci ha ammoniti: "dobbiamo portare a termine le riforme”. 
Quali?
Non di certo quelle volte a dare un futuro ai nostri figli e nemmeno quelle  volte a tirare dalle secche del sottosviluppo la Sicilia ed il Meridione.
Queste per la Signora dalla filosofia liberista non sono riforme. E' roba da socialisti ottocenteschi !
Le Riforme che piacciono al Fondo devono essere condite in purissima salsa liberista. 

Ecco allora che la Signora somministra al Gentiloni di turno la ricetta:
--Le pensioni (la spesa complessiva è non in linea con il Pil). 
--L’imposizione (da spostare su quella indiretta). 

Motivo? 
Per il FMI è meglio punire due volte i lavoratori facendo pagare loro non solo l’Irpef ma anche l’aumento dell’Iva e tre volte i pensionati (all’Irpef e all’Iva va aggiunto l’impoverimento delle pensioni, una strada con successo battuta in una Grecia ridotta allo stremo).