StatCounter

sabato 20 maggio 2017

Trapani. La politica non offre visioni e speranze di "pulizia"


I Morace sono molto conosciuti a Trapani, soprattutto da quando hanno rilevato il Trapani Calcio, presieduto dalla moglie olandese di Vittorio Morace, il padre dell'arrestato per corruzione.
Sono armatori e sanno parlare di aliscafi.
Sono proprietari della Liberty lines, che collega Trapani alle isole minori.

Il deputato regionale Girolamo Fazio, candidato a sindaco di Trapani alle prossime amministrative, e il funzionario della Regione siciliana Giuseppe Montalto sono stati arrestati in connessione ad un’inchiesta per corruzione nel settore dei fondi per il trasporto marittimo.  L'indagine è coordinata dalla Procura di Palermo.

Un altro candidato a sindaco, il senatore di Fi Antonio D'Alì, processato per concorso in associazione mafiosa, aveva annunciato la sospensione della campagna dopo aver saputo che la Dda aveva chiesto per lui il soggiorno obbligato.
^^^^^^^^^^^

il governatore siciliano Rosario Crocetta risulta indagato di concorso in corruzione nell'inchiesta che ha coinvolto l'armatore Ettore Morace.  

Il sottosegretario alle Infrastrutture Simona Vicari (Ap) è indagata per corruzione nell'ambito dell'indagine che a Trapani ha portato all'arresto, tra gli altri, dell'armatore Ettore Morace. In cambio di un orologio datole dall'imprenditore, secondo l'accusa, avrebbe presentato un emendamento che abbassava l'Iva sui trasporti marittimi, consentendogli di risparmiare milioni di euro.
VICARI ha detto
"Poiché la mia permanenza nell'incarico di sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture comporterebbe di affrontare quotidianamente una materia per la quale sono oggi sottoposta ad indagine, al fine di garantire a me e al mondo che è maggiormente interessato al trasporto marittimo e a tutto il Governo che ho avuto l'onore di rappresentare, una maggiore serenità, ritengo opportuno rassegnare le mie dimissioni". 
"In quella sede - ha aggiunto - farò chiarezza anche del regalo ricevuto da Morace che nulla ha a che vedere con il ruolo di Sottosegretario e l'impegno da me profuso per il riordino dell'intero settore".
CROCETTA ha detto
 "Non ho avuto alcun rapporto con Morace per la mia vacanza a Filicudi. L'anno scorso con Morace ci fu un braccio di ferro incredibile perché voleva un contratto di servizio troppo alto a nostro avviso. Il governo non cedette di un millimetro".
Sull'eventualità di spostare -a Trapani- la data delle elezioni ha detto:
"Non c'è alcuna possibilità amministrativa che la Regione possa spostare le elezioni a Trapani in conseguenza di fatti giudiziari. Una mia interferenza con altri organi dello Stato sarebbe impossibile, sarebbe impossibile perfino chiedere al ministro dell'Interno un rinvio perché interferirei anche con il lavoro dei prefetti. Sarebbe possibile rinviare la data delle elezioni solo per infiltrazioni mafiose che riguardassero i candidati. Non è mia competenza accertare questo sulla vicenda di Antonio D'Ali, non sono valutazioni che può fare la politica, spetta ad altri organi".