StatCounter

domenica 7 maggio 2017

La Francia che vota. Essere democratici contrariamente a quanto pensano gli estremisti di destra e di sinistra ha un significato che essi non capiscono

Testo ispirato da una rimodulazione da Amaca 
di Michele Serra
La Francia rimarrà in Europa o si rinchiuderà nell'orgoglio e sufficienza dei suoi nazionalistici confini ?
La democrazia continuerà a conservare a Parigi un senso, un significato ? servirà ancora a proteggere tutti i cittadini, indipendentemente se sono di cultura cosmopolita oppure solo quelli nazionalisti ? 
Dire “popolo” conserverà un significato anche per chi non è populista ed è orgogliosamente militante della Sinistra (socialista  democratica), oppure “popolo” è divenuto "vociare" della destra xenofoba, razzista ?. 
La lotta al terrorismo jihadista andrà condotta nel nome della libertà di religione e di pensiero, oppure la si farà per contrapporre la croce alla mezzaluna, religione contro religione?. 
Le migrazioni di chi cerca una vita dignitosa lontana dalla guerra, dalla fame e dallo sfruttamento saranno da ritenere cataclismi da affrontare con umanità e raziocinio, o infezioni da respingere, bestie da schiacciare, zavorra da sprofondare?. 
Gli interlocutori privilegiati di Parigi saranno le democrazie europee o gli autocrati extraeuropei alla Trump, Putin, Assad e Erdogan ?.