StatCounter

giovedì 11 maggio 2017

Italia e primati. Il nostro paese insieme a Grecia e Spagna non offre futuro ai giovani

La disoccupazione giovanile nell’area dell’euro è ancora al di sopra dei livelli precedenti alla crisi. 
Complessivamente il rapporto tra disoccupazione giovanile e totale non è cambiato dall’inizio della crisi economica. 
Gli alti costi associati alla disoccupazione giovanile indicano la necessità di misure politiche volte a migliorare il funzionamento del mercato del lavoro in alcuni Paesi. Il dato resta particolarmente alto in Grecia, Spagna e Italia, a seguito di forti aumenti registrati durante la crisi. 
E' quanto si legge nel bollettino economico della Bce diffuso oggi.