StatCounter

sabato 13 maggio 2017

Fare impresa. Alla scioltezza dell'iniziativa privata si contrappone la pesantezza della burocrazia

Secondo un articolo pubblicato da la Repubblica in Italia fare impresa è davvero un'impresa quasi impossibile. 
Per i controlli fiscali, gli obblighi amministrativi, le prescrizioni sulla sicurezze e gli altri adempimenti, potenzialmente, possono arrivare fino a 111 controlli all'anno.  Il calcolo è stato curato dall'Ufficio Studi della Cgia di Mestre, secondo cui una piccola azienda italiana può essere soggetta a ben 111 controlli da parte di 15 diversi istituti, agenzie o enti pubblici.
Le voci più a 'rischio' riguardano la conformità/mantenimento dell' efficienza degli impianti (elettrici, idrici, gas, etc.) e il rispetto delle norme antincendio. In entrambi i casi sono 6 diversi enti che hanno specifiche competenze in materia di controllo.
Chi interviene a sorvegliare le piccole imprese ?
L'Asl, l'Inail, l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, i Vigili del Fuoco, Nas e/o Noe e/o Capitaneria di Porto e il Comune/Polizia municipale,  la Direzione territoriale del lavoro.