StatCounter

martedì 9 maggio 2017

Con le immagini ... ... è più facile

DA 39 ANNI ASPETTIAMO LA VERITA'


PAOLO RUSSO- collaboratore della Fondazione Pietro Nenni 
A 39 anni dal rapimento e l’uccisione dell’On. Aldo Moro, avvenuta dopo 55 giorni di sequestro, la verità non è stata ancora accertata. O, meglio, quella verità finora accreditata, ma soprattutto istituzionalizzata, viene scalfita col passare degli anni e col proseguo delle indagini. Non sono bastati i tanti processi, le tante scoperte, le testimonianze e le indagini a far luce su quello che è uno dei più grandi misteri che un pezzo d’Italia non riesce a digerire. Uno, per lo spessore della figura di Moro, sia come persona che come uomo politico. Due, per la miriade di collegamenti che portano il caso Moro a legarsi con diversi personaggi e diverse organizzazioni oscure della storia d’Italia, una su tutte la P2, ma senza dimenticarci dei servizi segreti. Tre, i silenzi e le menzogne, tra cui quelle marchiate Repubblica Italiana. Una repubblica democratica in cui, come purtroppo siamo abituati a vedere, in certe occasioni lo stato di diritto viene brutalmente soppresso “per una presunta ragion di stato”.