StatCounter

giovedì 4 maggio 2017

Assistenza Sanitaria Liberista. Pagare le cure secondo Trump

Secondo il Center for American Progress, la versione di riforma sanitaria alla Trump consente a singoli stati di lasciar decidere le compagnie di assicurazione se negare l’assicurazione sanitaria ai pazienti con malattie preesistenti alla stipula della polizza sanitaria.
Le persone in gravi condizioni di salute preesistenti, dovrebbero pagare premi alti in relazione alle condizioni in cui versano. 
L’amministrazione Trump ha suggerito agli stati il piano “high risk pools” (condivisione dei rischi ad alta intensità) per consentire agli assicuratori del mercato individuale di caricare il markup premium per gli iscritti con condizioni preesistenti, tentativo di compensare gli aumenti dei premi.
E' sotto gli occhi che il modello "liberista" in materia sanitaria non costituisce valida alternativa alla riforma di Obama (Affordable Care Act).
Il progetto “high risk pools” da Trumpcare, si propone di ridurre le spese sanitarie  di circa 200 miliardi di dollari in 10 anni, creando ovviamente lunghe liste di attesa, franchigie alle stelle, elevati premi assicurativi.
E' proprio così, il liberismo fa dell'essere umano un soggetto "economico"; se possiede un portafoglio è soggetto di diritti, se versa in "sofferenza" è preferibile che da solo cerchi un cimitero.