StatCounter

sabato 21 gennaio 2017

La Legge di Stabilità. Appunti (forse) utili

La Legge di Bilancio 2017 (pubblicata come l. 232/2016)

Per chi è stimolato ad intraprendere attività produttive possono essere interessanti:

a) proroga dei super-ammortamenti del 140% e quello del 250% sull’acquisto di beni strumentali e immateriali (software) inerenti la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa. 

b) proroga della cd “Nuova Sabatini” e delle misure di sostegno alle start-up innovative. 

c) prevista l'abolizione per il triennio 2017-2019 della cosiddetta “Irpef agricola” e la decontribuzione per gli agricoltori under 40. 

d) IRES al 24% e l'IRI per le piccole imprese e i lavoratori autonomi. 

Per chi si avvicina al pensionamento:
-possono accedere all’APE social i lavoratori che abbiano almeno 30 anni di contributi se disoccupati, invalidi o con di parenti 1° grado con disabilità grave o per chi avrà raggiunto i 36 anni di contributi facendo dei lavori cosiddetti “pesanti”.  
Queste categorie di lavoratori potranno andare in pensione fino a 3 anni e 7 mesi prima senza nessun onere fino a 1.500 euro lordi di pensione. 
-Potranno accedere all’APE volontaria i lavoratori che avranno 20 anni di contributi versati, e la rata di restituzione del prestito andrà di media dal 4,6% al 4,7%. 
L’APE aziendale avrà gli stessi meccanismi di funzionamento di quella volontaria, ma i costi dell'operazione del prestito saranno a carico dell’azienda. Fra gli emendamenti approvati spicca l'ampliamento della possibilità di ricongiunzione dei contributi versati anche per le Casse private come quelle dei professionisti.