StatCounter

venerdì 9 dicembre 2016

Storia dell'Uomo. Dalle caverne ai prossimi viaggi interplanetari: resta sempre l'interrogativo su chi è l'uomo (3)

GLI SVILUPPI DELLE RICERCHE SULLA PREISTORIA

Quali sono stati  primi utensili usati dai primi esseri umani ? 
Non si tratta di una curiosità da poco; dalla loro datazione potremo infatti capire quando è nato l'homo faber, il progenitore dell'uomo moderno in grado di utilizzare sia oggetti grezzi o lavorati in maniera rudimentali ed inoltre capace -grazie al cervello "sviluppato"- di concepire una serie di operazioni che conducono alla realizzazione di manufatti. 

Una ventina di anni fa in Kenia furono trovate una serie di pietre scheggiate che davano la sensazione di trovarsi in una "officina litica" databile a 2,3 milioni di anni fa.
Da esse gli archeologi deducono un livello di complessità mentale capace di progettazione e non più semplicemente di uso istintivo di oggetti rinvenuti per caso.

PREISTORIA
La comparsa, all'interno della famiglia degli ominidi, del primo essere classificabile dagli studiosi come genere Homo risale ad un tempo che va dai tre ai due milioni di anni fa. 
La gran parte di questo tempo (tre milioni di anni )  è tutta pre-istoria. 
La Storia, ossia il periodo di cui abbiamo testimonianze "scritte", comincia appena cinquemila anni fa.
L'Australopithecus afarensis
visse in Africa Orientale
(Kenia, Etiopia, Sudan) tra 3,9 e 3
milioni di anni fa.
Preso in senso stretto, il periodo di presenza dell'uomo nelle vicende del pianeta di cui abbiamo nozioni storiche costituisce appena lo 0,20% dell'intero periodo di esistenza dell'umanità.

Il periodo preistorico -in un certo senso- corrisponde alla nascita, l'infanzia, l'adolescenza dell'umanità. 
Il periodo storico (lo ripetiamo) comincia con l'invenzione della scrittura -5.000 anni fa-, con il sorgere delle prime città e dei primi Stati.
Solamente dal Novecento gli studi dei periodi precedenti la scrittura hanno compiuto enormi progressi e la Storia, dal canto suo, ha pure essa allargato il campo di studi.    

LA SCRITTURA
Le aree del mondo dove già cinquemila anni fa si adoperava la scrittura sono in Egitto ed in Mesopotamia. 
La Cina conobbe la scrittura un millennio dopo l'Egitto. Le isole dell'Egeo (Creta) conoscono la scrittura verso la fine del secondo millennio prima di Cristo.
Nell'Europa Occidentale la scrittura compare pochi secoli prima dell'era cristiana e nell'Europa Orientale-Settentrionale un millennio dopo l'era cristiana.
In molte regioni dell'Africa, Asia, Oceania ed America la scrittura arriva con la colonizzazione degli europei.