StatCounter

giovedì 1 dicembre 2016

I grandi dell'Umanità

Fëdor Michajlvic Dostoevskij (Mosca 1821 -  San Pietroburgo 1881)


E' un personaggio tuttora presente nella cultura, nella coscienza e nel pensare dei nostri giorni.  In tutte le sue opere troviamo domande ed interrogativi sull'uomo su cui nessuno può evitare di soffermarsi.

Albert Camus ( 7 novembre 1913 -  4 gennaio 1960), scrittorefilosofosaggista e drammaturgo che ha saputo, pure lui descrivere la condizione umana nel suo nucleo più essenziale, su Dostoevskij così si esprime: 

"Dapprima ho ammirato Dostoevskij per quello che mi aveva rivelato sulla natura umana. Rivelare è la parola: poiché sulle sue pagine ci parla di ciò che sappiamo ma che rifiutiamo di conoscere. Poi, molto presto, nella misura in cui io vivevo più drammaticamente il dramma della mia epoca, ho amato in Dostoevskij colui che ha vissuto ed espresso il nostro destino storico". 

Le problematiche del tempo in cui visse Dostoevskij (l'Ottocento) non sono affatto diverse da quelle dei nostri giorni. Oggi -pure sul nostro Blog- ci interroghiamo sulle direzioni che piglia la politica, l'economia ormai globale, sul ruolo delle religioni nel mondo multietnico. Allora Ivan Karamazov, parlando con il fratello Alesâ dei sui contemporanei, diceva "Vengono qui, in questa lurida osteria, e si mettono a sedere in un  angolo. Prima non si conoscevano  per niente, e quando usciranno dall'osteria staranno altri quarant'anni senza vedersi: ebbene, di cosa credi che ragionino in quel poco tempo  in cui stanno insieme ? Dei problemi universali, non di altro: esiste Dio, esiste l'immortalità ? E quelli che non credono in Dio parleranno di socialismo e di anarchia, di come riorganizzare l'umanità intera secondo un nuovo modello".

Leggere Dostoevskij significa -riteniamo- uscire dall'indifferenza. 
Il nostro mondo si arrovella ancora sui medesimi problemi ed interrogativi. Quei problemi che continuano ad acuirsi e mai a risolversi.   

Ecco perchè ci intratterremo a riflettere per qualche tempo sul personaggio e sulle opere di Dostoevskij.

(2)⌘