StatCounter

giovedì 17 novembre 2016

Cristianesimo. Storie, ricorrenze, fatti, personaggi ed Ecumenismo di oggi n. ''001

Una bocca che non gusta la dolcezza
fa l'uomo simile ad una pietra; 
ancor più un'anima privata di libri 
sembra essere morta nell'uomo.
                               Fozio il Grande
 Costantinopoli820 – Armenia,
 6 febbraio 893.
 bibliografo, erudito e patriarca bizantino

Ci siamo accorti che nel nostro mondo, quello dell'Europa Occidentale, il Cristianesimo Orientale che poi è quello delle origini, quello che prioritariamente si è sviluppato in Palestina e poi in tutto il Medio Oriente, non è per nulla conosciuto. 
Nemmeno da chi dovrebbe conoscerlo magari per dovere d'ufficio.

Con periodicità pubblicheremo qualcosa su quel Cristianesimo che sta vivendo, specialmente in Siria, nello Spirito del Fondatore, quello che sappiamo dovrebbe essere ed è il Cristianesimo.

^^^^^^^^^^^^ 

001) 
Giovanni Paolo II il 2 maggio 1995 in una lettera apostolica ebbe modo di scrivere: 
"Poichè infatti crediamo che la venerabile e antica tradizione delle Chiese Orientali sia parte integrante del patrimonio della Chiesa di Cristo, la prima necessità per i cattolici è di conoscerla per potersene nutrire". 
Orientale lumen

002)
Fozio (di cui riportiamo in apertura di pagina una espressione di amore verso i libri e la cultura) fu il Patriarca costantinopolitano che scomunicò nell'867 il Papa per avere autonomamente e senza che fosse convocato un Concilio sancito:
  • L'aggiunta del filioque al credo, estendendo in tal modo la dottrina trinitaria fissata nei Concili Ecumenici facendo procedere lo Spirito Santo oltre che dal Padre anche dal Figlio.
  • Il celibato per i preti, cosa non prevista nella chiesa delle origini.
  • L'esclusiva dei vescovi di celebrare la Cresima.
  • La fissazione dell'inizio della quaresima al mercoledì delle ceneri.
Su questi punti ora ricordati,  Fozio pose (senza saperlo) le basi teologiche e politiche per la separazione, che avvenne nel 1054, un secolo e mezzo dopo di lui, fra la Chiesa romana e quella bizantina.
(E' bene precisare tuttavia che nel'863 il papa aveva scomunicato Fozio, presunto usurpatore della sede patriarcale).  

003) 
Chiesa Cattolica e Chiesa Ortodossa. Era questa congiuntamente la denominazione unica della Grande Chiesa quando ancora non era avvenuta la separazione del 1054.
Ad oggi, nel terzo millennio, ciascuna chiesa (cattolico-romana e ortodossa-costantinopolitana) rivendica in esclusiva il possesso delle caratteristiche in base alla quale l'altra si qualifica. 
Espresso diversamente questo concetto vuole significare che la Chiesa Cattolica (romana) si ritiene l'unica ortodossa e la Chiesa Ortodossa (bizantina) si ritiene la vera cattolica.  
Come mai ? 
perchè
Ortodossa= vera e retta Fede
Cattolica= universale