StatCounter

lunedì 1 agosto 2016

La Turchia di Erdogan. Tende a scordarsi del laicismo di Ataturk

La  Costituzione che Erdogan si propone di modificare sancisce espressamente la laicità dello Stato.

Essa afferma solennemente che «la Repubblica di Turchia è uno Stato di diritto democratico, laico e sociale, rispettoso dei diritti dell’uomo secondo uno spirito di pace sociale, di solidarietà nazionale e di giustizia, che aderisce al nazionalismo di Atatürk e si rifà ai principi fondamentali espressi nel preambolo» (art. 2). 
L’art. 4, inoltre, stabilisce che le disposizioni [...] dell’articolo 2 relative alle caratteristiche della Repubblica [...] non possono essere modificate, né la loro modificazione può essere proposta».

Il principio di laicita' viene ribadito in diversi altri modi, anche come divieto di stabilire un sistema politico fondato su ideali religiosi (art. 14 Cost.), in grado di giustificare lo scioglimento da parte della Corte costituzionale di quei partiti che assumono connotazioni confessionali (art. 69 Cost.).
Allo stato attuale, in Turchia, non esiste  una disciplina giuridica ad hoc per le organizzazioni religiose, sicché queste operano come enti di diritto comune.

  1. E adesso ... cosa accadra' dopo il contro-golpe di Erdogan ?