StatCounter

martedì 9 agosto 2016

Hanno detto ... ...

Ci fu un tempo in cui esistette il "renzismo", poi ...
MATTEO ORFINI, presidente del Pd
"Io non ho mai votato Renzi, in nessun congresso e non è detto che lo voti nel prossimo”
"Il lavoro lo stiamo creando, lo dicono le cifre. Però forse ci siamo dimenticati l’uguaglianza; l’impegno per una distribuzione equa del potere e delle risorse”.
MIGUEL GOTOR, deputato pd
“Proprio sabato sono stato a una festa dell’Unità vicino La Spezia. Il nostro popolo, la base, di tutte le età ti avvicina dice ‘io voto no’. Accade a me, accade a Speranza. Sono il popolo della minoranza? Io dico che è un pezzo rilevante della nostra base…Una follia spingerla fuori…”.
È una legge della politica: la velocità di discesa dal carro avviene lentamente e per posizionamenti millimetrici perché inversamente proporzionale alla rapidità con cui si è saliti. Sia in un caso sia nell’altro si spera di non essere visti”.
FEDERICO FORNARO, senatore Pd
“È ovvio che ci sono commenti di questo tipo, perché la vicenda della Rai ha tolto l’ultimo velo di ipocrisia. E cioè la rottamazione è servita a conquistare il partito, ma quando sei al potere ti tieni il Vespa che fa la puntata sui Casamonica e con Riina jr. e togli Bianca Berlinguer, che oltre a essere un’ottima giornalista è un simbolo della sinistra. Si voleva togliere anche quel cognome, con tutto ciò che evoca, ed è ovvio che così scateni la rabbia”.