StatCounter

martedì 21 giugno 2016

Lavoratori dipendenti. Quanto e' facile ...    ... assentarsi dal posto di lavoro per assistere i parenti (la legge 104)


I Permessi quando spettano ?

La legge 104, all’art. 33 comma 3, ha riconosciuto il diritto ad usufruire di 3 giorni di permesso retribuito mensile, frazionabili in ore, ai seguenti lavoratori dipendenti:
– disabili in condizione di gravità;
– genitori, anche adottivi o affidatari, di figli disabili che versano in condizioni di gravità;
– coniuge, parenti o affini entro il 2° grado di familiari disabili in condizioni di gravità.

Il riconoscimento del diritto può essere allargato anche ai parenti e affini di 3° grado esclusivamente, però, nei seguenti casi:
– genitori o coniuge del soggetto con disabilità grave che hanno compiuto 65 anni di età;
– parenti e affini di 3° grado anch’essi affetti da patologie invalidanti, deceduti o mancanti (L. 183/2010).

Se i permessi si verifica nel periodo coincidente con le ferie programmate 
o il fermo produttivo dell’azienda, cosa succede?

Il Ministero del Lavoro, ha  chiarito che in caso di necessità di assistenza del disabile durante la fruizione delle ferie o della chiusura aziendale, godere del permesso fa sì che scatti automaticamente la sospensione della fruizione delle ferie.

In pratica, quindi, nonostante il datore di lavoro possa stabilire, ai sensi dell’art. 2109 c.c., il periodo in cui godere delle ferie annuali e, sulla base delle motivazioni di ordine produttivo, prevedere una programmazione della fruizione ferie, ovvero la chiusura dell’azienda per fermo produttivo, rimane escluso che possa negare l’utilizzo dei permessi ex Legge 104/92 nel corso del periodo di ferie già programmate.
Il datore di lavoro ha comunque la possibilità di controllare l’effettiva indifferibilità dell’assistenza del disabile.

In caso di coincidenza tra permessi retribuiti e ferie, in conclusione, avranno prevalenza i permessi; le ferie non godute, infatti, potranno essere godute in un altro periodo previo accordo con il datore di lavoro, analogamente a quanto avviene per la malattia.