StatCounter

martedì 14 giugno 2016

La raccolta rifiuti "differenziata". I comuni -con i dati del 2014- mostrano inefficienza



··· Raccolta differenziata dei rifiuti: è Piana degli Albanesi con il 57,4 % il Comune più efficiente in provincia di Palermo. A dirlo è la tabella allegata all'ordinanza sui rifiuti firmata nei giorni scorsi dal presidente della Regione Rosario Crocetta.
I dati di Ispra-Arpa Sicilia a dire il vero sono un po' «datati». Risalgono infatti al 2014, ma danno la misura della propensione a differenziare i rifiuti. Dopo Piana troviamo Bisacquino con il 49,7; Giuliana 47,9; Marineo 47,5; Roccamena 40,4; Campofiorito 35,8 e Palazzo Adriano al 31%.
Sotto la soglia del 30 per cento c'è Prizzi (29,9), Pollina (27), Contessa Entellina (22,9), San Giuseppe Jato (22,7) e Chiusa Sclafani al 22%. I dati relativi ai Comuni delle Madonie sono invece raggruppati in due macro-aree: 21,1 per «Alte Madonie Ambiente» e 10,4 per «Ecologia e Ambiente».
La maglia nera del 2014 va invece ad Altofonte con lo 0,1% di raccolta differenziata, seguito da Camporeale, Borgetto, Misilmeri con lo 0,2% e Torretta (0,3).
Non è andata meglio a Mezzojuso e Giardinello che hanno differenziato lo 0,4 per cento di rifiuti. Un dato preoccupante riguarda i grossi centri: oltre all'8,3% di Palermo, si registra il 2% a Bagheria, il 4,2 a Monreale ed il 6,4 a Partinico.
L'ordinanza prevede che la Regione si sostituirà ai Comuni che nei prossimi mesi non un incrementeranno di 6 punti la raccolta: 3% entro fine agosto e un altro 3 entro novembre.
Obiettivi che in molti casi sarebbero già stati raggiunti: «Altofonte - fa sapere l'assessore all'Ambiente Gaspare Pandolfo - è già ali'11%». Giardinello parla del 79%. Isola delle Femmine, che nel 2014 differenziava l'I,8, oggi sarebbe al 6%. A San Giuseppe Jato il dato del 22,7% oggi è invece raddoppiato.
Cifre che dovranno però essere confermate dall'Ispra. A dirsi soddisfatto è intanto il Comune di Piana degli Albanesi: «II percorso intrapreso è quello giusto - sottolineano il sindaco Vito Scalia e l'assessore Vito Matranga -, ma sappiamo di poter fare ancora meglio».

CLEAS·)