StatCounter

lunedì 30 maggio 2016

Contessa Entellina. Il Comune deve pagare ai dipendenti la mensilità di dicembre 2015 e la tredicesima

DELIBERAZIONE C C N 14

Oggetto: Controllo equilibri di bilancio al 31/12/2015
Scadenza Pubblicazione 06/05/2016
Finanze Comunali di Contessa Entellina
(pigiando si potrà leggere un precedente post)

Il nostro Comune, Contessa Entellina, alle soglie del mese di giugno è privo di Bilancio di Previsione. Non è -in verità- il solo in Sicilia a trovarsi in difficoltà.
Come non rilevare però che dal 2013, anno di insediamento dell'attuale amministrazione, il Bilancio di Previsione è divenuto -all'occhio distratto- un Conto Consuntivo dal momento che viene varato a ridosso delle festività natalizie ?  

Autosufficienza di gruppo
In passato, quando i politici guidavano il Comune (accadeva in tutta Italia), i problemi seri e gravi dell'Ente che riversavano conseguenze sulla cittadinanza venivano esposti nelle Assemblee Cittadine e lì commentati ed, eventualmente, contestati.
Così avvenne -a Contessa- per tutto il periodo pre-terremoto e post-terremoto per le problematiche emergenziali, urbanistiche, occupazionali, di sviluppo (diga Garcia, eliminazione enfiteusi, crisi idriche etc.).  
Così avvenne -pure- per le modifiche della "finanza locale", ossia per la fase nuova, iniziata nei primi anni settanta con i decreti Stammati e  che dura tuttora per la trasformazione della finanza "derivata" in finanza in qualche modo autogestita.
Le assemblee cittadine in quegli anni a gestione "politica" avevano cadenze costanti e consentivano a chiunque di capire, parlare e dissentire su aspetti di azione dell'Amministrazione Comunale o su tutto se mancava la condivisione sulle linee dell'operato degli amministratori.  
(Stante il grande flusso popolare, le Assemblee si svolgevano nel Baraccone di via Palermo, nella Sala Rai e raramente nell'Aula Consiliare).

Certo, la seconda repubblica non selezione più la classe politica nei Congressi o nelle trafile partitico-sindacali. Rivolgersi e spiegare alla gente non serve più. Molti, in effetti, hanno la sensazione che il sistema democratico nato con la Costituzione del 1948 sia stato sospeso.
Adesso chi è digiuno di impegno sociale o di conoscenze tecnico-amministrative viene "chiamato" a scaldare la sedia.  

Perchè parlare alla gente ? 
Perchè ? se persino le segnalazioni di criticità della Corte dei Conti sottoposte (per legge) al Consiglio Comunale nella settimana precedente la consultazione amministrativa del giugno 2013 non sono state portate a  conoscenza del corpo elettorale che si sarebbe espresso la domenica successiva ? 
In quella circostanza nessuna delle due liste elettorali in competizione, che si fronteggiavano, ha esposto agli elettori lo stato finanziario del nostro Ente alla luce della censura della Corte. 
Non l'ha fatto chi aveva gestito e non l'ha fatto chi era stato all'opposizione.

^^^^
Sul tema della finanza locale ci proponiamo di proseguire il discorso che in più occasioni abbiamo trattato e per ultimo come nel seguente link:
(pigiando si potrà leggere un precedente post)

Sull'argomento è intervenuto sul Blog nei giorni scorsi il capogruppo consiliare di minoranza, Leonardo Spera.
Dibattito Aperto sulla crisi finanziaria del Comune
(pigiando si potrà leggere il post)