StatCounter

lunedì 23 maggio 2016

Anniversario strage di Capaci. Oggi tutti, in Italia ed in Sicilia soprattutto, sono professionisti dell'anti-antimafia. Perfino coloro che sarebbero casi interessanti per Leonardo Sciascia.

50.000 studenti provenienti da tutta l'Italia si uniranno in un grande coro contro la mafia e per la legalità in occasione del XXIV anniversario delle stragi di Capaci e via d’Amelio
L’evento “Palermo chiama Italia”, organizzato dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”, con la Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, toccherà altre otto città italiane, in cui cittadini e studenti saranno presenti per dare testimonianza del loro impegno per la legalità.
Dallo scorso anno  la manifestazione, prima concentrata a Palermo, e’ stata estesa a tutto il Paese. L’edizione 2016 del 23 maggio si svolgerà anche a Milano, Gattatico (RE), Firenze, Napoli, Roma, Pescara, Bari, Barile (PZ). 
Le piazze della legalità saranno collegate con l’Aula Bunker del carcere Ucciardone di Palermo a partire dalle 9.45 con una diretta su Rai Uno. 
Nell’Aula Bunker saranno presenti, fra le autorita’, il ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca Stefania Giannini, il presidente della Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” Maria Falcone, il presidente del Senato Pietro Grasso, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, il ministro dell’Interno Angelino Alfano, il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, il presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti. 
Nell’aula ci saranno oltre 800 studenti.