StatCounter

lunedì 11 aprile 2016

Canone Rai. Forse slittano i termini per inviare le richieste di esenzione

I termini per presentare il modulo di richiesta di esenzione (cartaceo e telematico) per i soggetti che non possiedono una televisione verranno prorogati al 15 maggio.
A lasciarlo intendere sono le dichiarazioni del sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli, che alla Camera in risposta alle mozioni presentate da vari gruppi politici, ha anticipato, nonostante ancora non sia uscito alcun provvedimento ufficiale, il previsto slittamento.
Originariamente i termini erano stati fissata 
al 30 di aprile per il cartaceo
al 10 maggio per il telematico.
La proroga, tuttavia, non è ancora ufficiale.
Il canone Rai è dovuto soltanto  per il possesso di un apparecchio televisivo, non dovendo invece essere versato alcun importo con riguardo e tutti gli altri dispositivi, anche qualora permettano di vedere programmi televisivi (ossia smartphone, tablet e pc).