StatCounter

mercoledì 30 marzo 2016

Sicilia. Ancora un caso: esponente anti-mafia arrestato per "associazione mafiosa)

 Nell'ambito delle indagini per la cattura del boss latitante Matteo Messina Denaro, i carabinieri della Compagnia di Alcamo e di Trapani hanno arrestato il capo della famiglia mafiosa di Castellamare del Golfo, Mariano Saracino, 69 anni, e Vito Turriciano, 70 anni, Vito Badalucco, 59 anni e Vincenzo Artale, 64 anni. 
Sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata, danneggiamento aggravato, fittizia intestazione aggravata, frode nelle pubbliche forniture e furto. Ufficialmente tra i promotori dell'associazione antiracket di Alcamo, secondo le indagini Vincenzo Artale, imprenditore del calcestruzzo, era favorito dalla cosca. 
Ad Artale la mafia avrebbe garantito una posizione di forza all'interno del mercato.
(Notizia Ansa)