StatCounter

mercoledì 10 febbraio 2016

Giorno della Memoria. Le Foibe

Tra il 1943 e il ’47 circa 12mila Italiani (istriani, giuliani, dalmati) vennero uccisi dai comunisti di Tito.
In Senato e' stata ricordata la tragedia in qualche modo legata alle precedenti "prodezze" fasciste in terra croata.

In Italia sia il mondo politico che editoriale ha iniziato a parlare delle stragi titine nelle Foibe a distanza di cinquant' anni dalla fine della guerra: fino a quando avevamo il piu' grosso partito comunista dell'Occidente nessuno ne' politico ne' intellettuale osava togliere il velo da quella strage
.

Renzi: «Ricordiamo sempre i nostri fratelli e sorelle morti»