StatCounter

giovedì 25 febbraio 2016

Con le immagini ... ... è più facile

1) L'Economia che non decolla
2) Le imprese che non vengono pagate
3) La disoccupazione che contrae i consumi
4) Il Sud terra di emigrazione senza fine
5) La povertà molto più diffusa di quanto appaia

Eppure il nostro territorio (la Sicilia)
si accinge a subire un'altra grande ondata di immigrazione
dagli imminenti bombardamenti degli USA, Gran Bretagna e Francia
sulla vicina Libia.

Il governo italiano impotente di fronte alla
prepotenza degli "alleati"


«Il Centro-Sud è tornato a performare peggio. 
In Campania e Sicilia sono concentrati i peggioramenti»
commenta Massimo Reale, direttore rischi di Euler Hermes. 
La situazione è particolarmente problematica in Sicilia
Nell’isola la frequenza (cioè il numero) di mancati pagamenti è salita del 24% in un anno, la severità (cioè il valore) del 6 per cento. 
Severità che però ha andamenti drammatici in province come Enna (+81%), 
Messina (+53%) e Catania (+50%), con miglioramenti solo a Trapani, Palermo e Ragusa.

La legge che obbliga la distribuzione a pagare 
i fornitori entro 60 giorni (articolo 61, legge 17/2012) 
«è passata nel dimenticatoio. 
I tempi di pagamento sono solo in parte migliorati. 
Se prima arrivavamo a 150-180 giorni, ora siamo a 120 giorni».