StatCounter

giovedì 3 dicembre 2015

La vecchia moneta. Può valere molto più del valore facciale

Dopo che la Corte Costituzionale ha riaperto i giochi per poter cambiare le lire rimaste in casa, i numismatici svelano che quelle banconote da 1000 o 50mila lire, in edizioni particolari, potrebbero valere ben più del loro valore di cambio con l’euro. 
Un banconota da 50mila lire con la faccia di Bernini, per esempio, vale tra i 300 e i 1000 euro. 

Ci sono alcune banconote che hanno un valore numismatico ben superiore, dovuto alla loro rarità. Interessano ai collezionisti. 
Per fare un esempio: una serie limitata della vecchia banconota da 50.000 lire con la faccia di Bernini «vale da 300 a 1000 euro». Anzi, qualche anno fa in un’asta un singolo pezzo fu battuto a 2500 euro. 
Però attenzione: non tutti quei cinquantamila hanno un tale valore. 
La rarità riguarda, come specifican gli esperti Bolaffi, «la serie XE del 50 mila di Bernini», stampata in soli 40.000 esemplari. Ma ci sono anche altre banconote che hanno interesse numismatico, con altri valori facciali e di specifiche serie che  sono tante ed è una cosa molto specialistica. 
Chi quindi possiede da parte della vecchia cartamoneta farebbe bene a verificare sui siti online (ce ne sono diversi che espongono le quotazioni) per scoprire se per caso si trova in casa un tesoretto.