StatCounter

martedì 17 novembre 2015

Contessa Entellina.Si è spento un personaggio che impersonava come se l'avesse vissuta per intero la Storia contessiota

Nicola Foto, un conoscitore della storia contessiota dall'unità d'Italia ad oggi come pochi altri si è spento stamane a Chiusa Sclafani, nell'abitazione dei suoi nipoti. 
Personaggio conosciuto da tutti a Contessa trascorreva le sue giornate nella casa di contrada Castello Calatamauro, da quella panoramica altura da cui era solito osservare con nostalgia, attraverso un binocolo militare, il vasto territorio di Contessa giù giù fino a oltre la Rocca di Entella e a pigliare spunto -contrada per contrada in cui si imbatteva- per raccontare ai frequenti amici visitatori che andavano a trovarlo tutte le memorie, le vicende che avevano caratterizzato quel vasto panorama; dai fatti del periodo garibaldino, al brigantaggio sempre prospero nella zona, alla miseria socio-economica creata dalla Mafia, dal Latifondo; tutto egli conosceva delle lotte contadine condotte dal Movimento dei Fasci Siciliani fino alla Riforma Agraria del secondo dopo guerra. 

Nicola Foto era un contadino-storico, era una miniera di notizie e e di conoscenze del territorio di Contessa Entellina come pochi; sapeva contestualizzare fatti, personaggi e località perchè possedeva una visione politica della società. 
Da Nicola, nostro carissimo amico, abbiamo attinto tantissime ricostruzioni sui feudi e sulle famiglie del nostro territorio che dalla fine dell'ancien regime hanno tratto beneficio nel passaggio alla società borghese e poi sulle vicende del latifondo, causa prima della grande emigrazione nell'Ottocento della gran parte della popolazione contessiota. 
Con lui, nella sua casa di Castello di Calatamauro, abbiamo registrato ore ed ore di narrazioni, che egli sapeva esprimere infondendo il coinvolgimento dell'ascoltatore, ascoltatore che tante volte era proprio chi vi scrive queste righe. 
Nulla di ciò che era aspetto socio-economico della comunità contessiota dall'Ottocento al Novecento a lui era sfuggito. Nulla gli era sfuggito e noi adesso conserveremo i nastri di quelle registrazioni, che egli sapeva bene sarebbero servite per il Blog.

Nicola Foto è stato consigliere comunale di Contessa Entellina a fianco del socialista Francesco Di Martino; pure Nicola era socialista, come socialista era stato il padre ed il nonno. 
A Contessa i promotori del Movimento dei Fasci Siciliani erano stati anche i suoi antenati, che erano imparentati col grande parroco del tempo, Nicolò Genovese, studioso e uomo critico del latifondo; Foto della storia dei suoi antenati, e del parroco Genovese, andava più che fiero. 
La fierezza del militante socialista lo portò a non condividere il riformismo nenniano degli anni sessanta e per questa ragione fondò a Contessa la sezione del psiup, l'ala più a sinistra dello storico Psi.

Sul Blog avremo modo di riprendere ed esporre le lunghe ore di registrazioni delle narrazioni storiche sulle vicende dei feudi e del latifondo di Contessa; egli ebbe modo di evidenziarci pure il pesante dramma dell'emigrazione di fine Ottocento e della seconda metà del Novecento.

Nicola, contadino attento alle dinamiche sociali del nostro paese, merita di non essere dimenticato.