StatCounter

martedì 10 novembre 2015

CONOSCERE CONTESSA: poeti, scrittori e artisti locali contemporanei

La mia collaborazione col blog "IlContessioto", avviata nel mese di gennaio 2014, dopo la pausa estiva del corrente anno (maggio - settembre), è stata recentemente ripresa (15 ottobre) per far conoscere Contessa con testi, fotografie e documenti, che
riguardano eventi civili, culturali e religiosi locali.
Dopo la serie di testi dedicati recentemente al patrimonio culturale (statue, tele, paramenti, ecc.), custodito negli edifici di culto di Contessa, con particolare riferimento  alla  mostra "Parrocchia Maria SS della Favara: storia, tradizioni, clero, patrimonio culturale" i prossimi blog saranno dedicati a poeti, scrittori e artisti di Contessa, in parte già resi noti con iniziative varie, come di seguito brevemente descritto.

Due eventi culturali recenti dedicati a poeti, artisti e scrittori locali, sono stati riportati da "IlContessioto" il 26 settembre 2015  col seguente testo " il 24 Settembre nei locali della Biblioteca Comunale, all'interno del ciclo 'L'Angolo dell'Incontro Culturale', è stato inaugurato, grazie all'impegno di Antonella sostenuta per l'occasione dalla ben conosciuta in paese professoressa Mimma Guzzardo, un percorso d'Arte denominato "I Colori della Vita" i cui protagonisti sono tutti giovani artisti locali". L'iniziativa culturale, che ha suscitato notevole attenzione e interesse tra i numerosi visitatori, merita di essere conosciuta da chi non ha potuto visitare la mostra ed a tal scopo viene riportato anche  il seguente testo messo a disposizione dai componenti del gruppo "Angolo dell'incontro culturale" e pubblicato sul numero di ottobre de "L'Araldo":
" 'L'angolo dell'incontro culturale' ha inaugurato di recente una mostra volta a promuovere e valorizzare Contessa sotto diversi punti di vista. Perciò ha lanciato, a suo tempo, un appello agli amanti dell'arte e ai suoi seguaci. Così ora presenta 'percorso d'arte in Biblioteca' seguendo la tematica de 'i colori della vita' con una mostra di dipinti di due "artisti" del luogo, Alongi Vincenzo e Bruno Vincenzo, e di fotografia di "estatici" quali Giocchino Giovanni Lo Cascio, Montaleone Carolina, Calvacanti Cristina, Colletti Irene.
Il team che compone l'angolo dell'incontro culturale, capeggiato dall'addetta alla biblioteca,  Antonella Guzzardo, si è prodigato nell'allestimento, presentando inoltre tre significative novità (tecnica: patchwork su polisterolo) di Gabriella D'Agostino, un'altra talentuosa di Contessa.
Alcune opere  di V. Bruno hanno vinto premi prestigiosi, perchè, oltre che essere BELLE, dalla pennellata sicura aprono anche un 'discorso pittorico' sul tema rappresentato. Come il modo 'graffiante' di usare il colore definisce l'Alongi, un pittore dalla 'visione innamorata' ma anche dalla 'illusione rabbiosa', della vita così come quello 'solare' di Bruno V. presenta una 'fiduciosa rappresentazione' del mondo che lo circonda. Il tutto è stato arricchito, nel sottofondo, da brani arrangiati e interpretati dal già noto musicista, maestro Salvatore Bommarito. La mostra si terrà per tutto il tempo in cui ci saranno visitatori in grado di apprezzarla e quindi di gioirne. Il team organizzatore ringrazia, per i locali della biblioteca, il Sindaco e l'Amministrazione comunale."

Un'altra iniziativa culturale recente che merita di essere ricordata riguarda la presentazione di una raccolta di poesie di Andrea Glaviano, sinteticamente ed egregiamente descritta dal seguente testo di Giovanna Schirò (vice-sindaco e Assessore alla Cultura di Contessa): 
"Giorno 25 Ottobre presso l’ aula consiliare comunale con grande successo è stata presentata una raccolta di poesie del concittadino  Andrea Glaviano “Te rruga e Kastriotit” (sulla strada di Castriota). La raccolta è stata curata dalla prof.ssa Anna Fucarino. La salvaguardia della cultura arbëreshe costituisce per l’Amministrazione comunale un impegno prioritario e irrinunciabile, passa anche attraverso una serie di iniziative editoriali che sono state condotte nel corso degli anni e si concretizza nella pubblicazione di una raccolta di poesie inedite di Andrea Glaviano, nostro concittadino e diretto discendente di una delle più antiche famiglie albanesi giunte in Sicilia. Le poesie sono scritte sia in lingua italiana che in arbëreshe proprio per dare risalto alla nostra duplice identità di colonia greco-albanese ormai profondamente incardinata nella storia e nella cultura italiana. Nella raccolta di poesie non mancano i testi dedicati a momenti cari dell’autore, al ricordo della sua gioventù contessiota, agli affetti familiari, alla bellezza dei luoghi in cui è vissuto. L’auspicio è quello di conservare e valorizzare la nostra lingua e cultura in quanto noi siamo ciò che ci è stato tramandato ed è nostro compito trasmetterlo alle generazioni future."

Altre iniziative (pubblicazioni, mostre, articoli sulla stampa periodica, ecc.) sono state dedicate in passato a poeti, artisti e scrittori locali.
In collaborazione con la "Proloco" di Contessa nel 2002 è stata pubblicata una raccolta di "Testi in lingua albanese di autori contessioti dal 1700 ad oggi" (Nicolò Chetta, Giuseppe Schirò, Antonino Cuccia, Lala Leonardo, Guarino Tommasa, Gennusa Antonina, Montaleone Gioacchino, Calogero Raviotta).
Nel 2011, in occasione della prima edizione della "Giornata della Cultura", nella sede del Centro Culturale Parrocchiale è stata allestita la mostra “Scrittori, poeti e artisti, noti e meno noti, di Contessa Entellina”, sia del passato (Nicolò Chetta, Giuseppe Schirò, Antonino Cuccia, Leonardo Lala) sia contemporanei (Ciro Chiarello, Lilli Barbetta, Nicolò Ferrara,Gioacchino Montaleone, Niceta Gennusa,
Andrea Glaviano, Rosalba Guarino,Tommasa Guarino, Calogero Raviotta, Nino
Montalbano, Matilde Nicolosi, Vincenzo Alongi,        Irene Colletti).
Nell'ambito delle iniziative della "Giornata della Cultura" del 2013 è stata aperta nel Centro Culturale Parrocchiale la mostra "Icone, iconostasi e iconografi a Contessa Entellina" per far conoscere una preziosa e particolare espressione delle opere d'arte dei luoghi di culto e gli iconografi locali (Papas Nino Cuccia, Nicolosi Matilde, Emanuela Raviotta).

Nei prossimi blog per ogni autore citato sarà riportato un breve profilo biografico e fotografie che documentato la loro attività artistica e letteraria. Saranno presi in considerazione anche poeti, artisti e letterati contessioti, finora non citati, se verrà messa a disposizione la documentazione utile a tal scopo.


CONOSCERE CONTESSA: 
poeti, scrittori e artisti locali (I)