StatCounter

domenica 20 settembre 2015

L'Osservatore n. 9


Sei greco ? Sei latino ?
Come Papa Bergoglio vede le differenze fra religioni.

Durante il viaggio in Albania (2014),  dove convivono abbastanza tranquillamenti Mussulmani, Ortodossi, Cattolici e Non Credenti, il Papa ebbe a dire, tagliando le gambe ad ogni ridicolo buonismo  di maniera:


"E ..., vorrei accennare ad una cosa che è sempre un fantasma: il relativismo, “tutto è relativo”.

 Al riguardo, dobbiamo tenere presente un principio chiaro: non si può dialogare se non si parte dalla propria identità. Senza identità non può esistere dialogo. Sarebbe un dialogo fantasma un dialogo sull’aria: non serve. 
Ognuno di noi ha la propria identità religiosa, è fedele a quella. Ma il Signore sa come portare avanti la storia. Partiamo ciascuno dalla propria identità, non facendo finta di averne un’altra, perché non serve e non aiuta ed è relativismo
Quello che ci accomuna è la strada della vita, è la buona volontà di partire dalla propria identità per fare il bene ai fratelli e alle sorelle. Fare del bene! 
 E così, come fratelli camminiamo insieme. Ognuno di noi offre la testimonianza della propria identità all’altro e dialoga con l’altro. Poi il dialogo può andare più avanti su questioni teologiche, ma quello che è più importante e bello è camminare insieme senza tradire la propria identità, senza mascherarla, senza ipocrisia. A me fa bene pensare questo".