StatCounter

mercoledì 2 settembre 2015

Hanno detto ... ...

CORRADINO MINEO, senatore del Pd

Il 16 dicembre, funerale delle tasse sulla casa, lo annuncia Matteo Renzi.
Mi chiedo se aumenterà l'Iva e se i Comuni ridurranno ancora i servizi

BOBO CRAXI, politico
Bisognerebbe incominciare ad evitare i dibattiti pubblici con Salvini. Parlasse da solo. La xenofobia é una peste che si espande facile.


ANTONIO POLITO, editorialista del Corriere della Sera
Questa estate del settantesimo anniversario dalla fine della guerra l’Europa l’ha trascorsa a litigare sull’euro, ma l’Asia la sta passando a parlare di guerra. Domani la Cina comunista celebrerà per la prima volta, ascrivendosela, la vittoria contro il Giappone, con un’esibizione di potenza militare tanto più minacciosa perché inscenata in quella piazza Tienanmen dove l’Esercito Popolare fu usato contro il suo popolo (tra parentesi: era proprio necessario mandarci il nostro ministro degli Esteri? Non bastava un ambasciatore, come hanno fatto Usa e Germania?). Né è meno surriscaldato il clima nel Paese sconfitto: in Giappone infuria il dibattito sul riarmo, il governo reinterpreta e forse emenda l’articolo 9 della Costituzione, caposaldo del pacifismo nipponico post Hiroshima, con l’ambizione di riappropriarsi del diritto di usare le forze armate; e gli studenti protestano riempiendo la piazza di Tokyo come se fossero gli anni 60, insieme alle star della musica e della tv si schierano contro il premier Abe.