StatCounter

sabato 15 agosto 2015

Disse ... ... l'arcivescovo Cyril Vasiľ, S.J., gesuita, Segretario della Congregazione delle Chiese Orientali

Liturgia*, teologia, spiritualità e disciplina. Queste articolazioni implicano l’idea di una  Storia, di una cultura, di una concezione ed usi propri di ciascuna Chiesa, e costituiscono altrettanti raggi provenienti dall’unico Signore, sole di Giustizia che illumina  ogni uomo. E lo porta a vivere in comunione con lui.

Ognuno di questi raggi, recepito in ogni singola chiesa orientale ha valore e dinamismo infinito e costituisce parte del patrimonio universale della Chiesa.

L’Orientalum Ecclesiarum,  ed i documenti successivi, afferma che gli orientali hanno il diritto ed il dovere di conservarli, di conoscerli e di viverli. 

*(NdR) Nel concetto di Liturgia ricade l'uso dei paramenti di tutti i Vescovi ordinati con riti orientali. 
Deriva che un Vescovo Orientale non può diventare Vescovo immaginario romano.
Vedi: Istruzione per l'applicazione delle prescrizioni liturgiche del Codice dei Canoni delle Chiese Orientali.