StatCounter

domenica 5 luglio 2015

La riflessione di Gjovalin ... 05.07.2015

L’ingenuo, metafora umana e persona reale, è colui che si dibatte sul senso della vita,  sulle domande definitive che contrappongono pragmatismo ad idealismo.

Pensa che la religione, con tutti i suoi aspetti nascosti, alti, politici e sociali, sia il prodotto della natura divina dell’uomo.

La politica, è vista come il migliore compromesso, tra le contradditorie istanze delle parti sociali.
Il lavoro, le relazioni sociali, vengono dall’ingenuo interpretate come l’arena del confronto tra le proprie e le altrui abilità, costruite con la maturazione della dotazione individuale di coraggio, intelligenza, sacrificio e simpatia.

Nonostante l’esperienza gli dimostri sistematicamente il contrario, questo individuo, crede nei meriti e nel loro riconoscimento, pur sapendo che il destino e i difetti della società giocano un ruolo superiore e decisivo rispetto ad essi.