StatCounter

venerdì 10 luglio 2015

Europa Unita. L'ignoranza dei populisti

Le ragioni per stare insieme in pace in Europa sono immensamente più numerose e importanti di quelle che avevano insanguinato secolo dopo secolo fino alla metà del Novecento il vecchio continente.
Le molte ragioni, a sentire i populisti che pericolosamente avanzano in tutti gli stati del continente, ora rischiano di smarrirsi.
M5S, Lega ed analoghi movimenti in Spagna, Gran Bretagna e altrove soffiano sugli egoismi nazionali. Pure gli ex paesi comunisti dell’est europeo che finora hanno solo ricevuto dall’Europa e non hanno dato nulla sul piano finanziario cominciano a  sbattere la porta in faccia ai pochi rifugiati, ai pochi esseri umani in cerca di sopravvivenza, che arrivano da aree dove si muore di fame e di guerra.
Non c’è dubbio che l’Europa si è ritagliato camicie di forza insopportabile che molti non sanno interpretare; non tutti infatti hanno studiato finanza o economia. Non c'è neppure dubbio che l'Europa dei nostri giorni è guidata da pigmei rispetto ai giganti che furono i padri fondatori.

Dai primi passi della Cee sono trascorsi 58 anni, e ben 23 da quando c’è l’Unione, ma pochi cittadini europei sanno che cosa rappresenta l’Europa Unita.
L’ignoranza dei populisti da sempre ha costituito pericolo per la pace e per la prosperità nonchè sponda per derive autoritarie e antidemocratiche.