StatCounter

martedì 7 luglio 2015

Contessa Entellina. La trasparenza è una parola, la realtà può farne a meno

In questi giorni nelle case dei contessioti arrivano bollettini perchè vengano eseguiti i pagamenti in favore delle esauste casse comunali della TARI (tassa sui rifiuti) relativi al corrente anno 2015.
Nulla da eccepire direbbe qualcuno.

E' probabile che il Blog si sia distratto, ma non risulta che l'Amministrazione Comunale abbia varato il Piano Finanziario sui costi del servizio e la relativa tariffa. Peraltro il conferimento dell'incarico alla Belice Impianti srl è in discussione in Consiglio in questi giorni.

Nel nostro Comune da qualche anno è invalsa l'abitudine di varare i conti finanziari di previsione a fine anno, quando il cittadino avrebbe -invece- il diritto di conoscere i dati consuntivi. 
Come dimenticare che il Bilancio di Previsione 2013 fu portato in Consiglio l'antivigilia di Natale ?
Se si chiede spiegazione, la risposta è sempre la medesima: colpa della Regione che ..., colpa dell'ex-Ato che ..., nn esiste mai una colpa di noi contessioti, mai. 

Nulla di cui stupirci !
Da noi la trasparenza non piace, tanto è vero che sotto la campagna elettorale, mentre in piazza si svolgevano i comizi per la consultazione amministrativa, nè i rappresentanti della lista poi vincente nè quelli della lista poi perdente hanno informato gli elettori che la Corte dei Conti aveva rilevato irregolarità ed aveva disposto l'affissione dei rilievi all'Albo su alcuni aspetti di bilancio.
La campagna elettorale si svolse non sui temi collettivi che incidono sulle tasche dei contribuenti ma su sciocchezze pubbliche.

La trasparenza serve a chi ha occhi, e purtroppo se maggioranza e minoranza non sanno leggere  sono guai per tutti, per tutti i cittadini.