StatCounter

martedì 16 giugno 2015

Scadenzario tributario

Oggi è l’ultimo giorno per il pagamento degli acconti Imu e Tasi. 
L’Imu deve essere versata da tutti i contribuenti titolari di fabbricati, aree edificabili e terreni, ad eccezione degli immobili adibiti a abitazione principale.
Sono tenuti invece a pagare la Tasi solo coloro che possiedono fabbricati e aree edificabili. Per entrambi i tributi gli acconti vanno calcolati sulla base delle aliquote e delle detrazioni deliberate dai comuni per i 12 mesi dell’anno precedente. Quindi va versato il 50% di quanto pagato nel 2014. 
coloro che per qualsiasi motivo non riescono a versare le due imposte locali o effettuano un versamento parziale, possono rimediare pagando una mini sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo a decorrere da domani, purché il pagamento avvenga entro 15 giorni dalla scadenza, vale a dire entro il prossimo 1° luglio.
Gli interessati possono avvalersi del ravvedimento operoso per mancato, parziale o tardivo versamento, specificando le somme dovute per tributo, sanzione e interessi.