StatCounter

venerdì 5 giugno 2015

Mafia Capitale. Una volta ci dicevano che quello .... (quello) ... era il partito degli onesti

Sono 44 i nuovi arresti su ordinanza del Gip, Flavia Costantini.
Le accuse sono per associazione di tipo mafioso:
- corruzione, 
- turbativa d’asta, 
- false fatturazioni 
- e trasferimento fraudolento di valori, con l’aggravante delle modalità mafiose (art. 7 L. 203/1991). 
Altre 21 persone sono indagate per i medesimi reati e sono sottoposte a perquisizione, tra cui figurano nomi eccellenti, come quello dell’ex presidente del Consiglio comunale di Roma, Mirko Coratti (Pd). L’esponente del Pd è quello dell’intercettazione di Buzzi “Me so comprato Coratti”, e al centro delle indagini dopo la metafora “La mucca per poter essere munta deve mangiare”.
Un ruolo chiave è quello di Luca Odevaine, vice capo di gabinetto di Walter Veltroni e al Tavolo di coordinamento nazionale sull’accoglienza per i richiedenti e titolari di protezione internazionale nonchè componente della commissione aggiudicatrice del bando di gara del 7 aprile 2014 per l’affidamento del Cara di Mineo.
In questa nuova nuova raffica di arresti e imputazioni sono quindi finiti molti nomi del Partito Democratico, quello dei tempi della gestione del buonista Walter Veltroni, quello che adesso fa film molto buonisti. 
Il Sindaco Marino replica a tutti coloro che gli consigliano di ritirarsi per inettitudine palese “Dimissioni? No, andiamo avanti cambiando tutto. Ho allontanato la politica colpevole”. 
Dopo un vertice al Nazareno, il presidente del Pd, Matteo Orfini, ha difeso a spada tratta il Sindaco di Roma: “Marino e Zingaretti sono stati un baluardo della legalità e quello che sta emergendo è dovuto anche alle loro denunce”. 
La colpa quindi sarebbe degli ex-onesti precedenti.
E' sempre così in Italia ! A rubare sono sempre gli altri.