StatCounter

venerdì 1 maggio 2015

Regione Sicilia. E Crocetta arranca

GAZZZETTA DEL SUD
























l'Ars Giovanni Ardizzone nel fare il punto della situazione, ne rimanevano da esaminare e da approvare ancora 58. Ma intanto si profila una vittoria schiacciante per l'assessore all'Economia, Alessandro Baccei, inviato da Deirio a Palermo per rimettere in sesto i conti della Regione. Baccei ha incassato il via libera dell'Ars alle norme più importanti, contenute nella manovra finanziaria che vale 300 milioni di euro. A cominciare dai tagli al pubblico impiego, con l'armonizzazione del trattamento dei 16 mila dipendenti della Regione a quello degli statali, la riduzione di permessi parentali, sindacali e ferie, mobilità intema, ridefinizione al ribasso delle piante organiche per dirigenti e funzionari. E poi c'è la riforma delle pensioni con l'avvio dei prepensionamenti che già nel 2016, secondo le some del dipartimento Economia, potrebbe portare a 1.007 pensionamenti anticipati, mantenendo la finestra fino al 2020 e introducendo un taglio fino al 15% degli assegni di quiescenza. Inoltre, il personale del servizio antincendio boschivo viene inserito in un'unica graduatoria distrettuale, con una riduzione del contingente degli addetti al servizio pari ad almeno il 20% di quello impiegato nel 2014, che già, rispetto al passato, era stato notevolmente ridotto. In quanto ai prepensionamenti dei regionali, invece, è stata apprezzata la preoccupazione del presidente della commissione Affari Istituzionali Antonello Cracolici, secondo cui sguarnendo i vertici della burocrazia, l'amministrazione, senza nuove leve preparate si sarebbe trovata in difficoltà, per cui è stato approvato un emendamento che, apartire dal gennaio 2016 sblocca i concorsi per l'assunzione di nuovo personale, il cui numero, però, non potrà superare il 10 per cento dei posti lasciati liberi da quanti man mano saranno collocati a riposo. I concorrenti dovranno essere in possesso di lauree specialistiche o magistrali a carattere giuridico e umanistico. Attraverso l'approvazione di un emendamento del leader di La destra Nello Musumeci, è prevista anche l'assunzione di giornalisti regolarmente iscritti all'Ordine. Assolutamente non soddi sfatto, nonostante sia stato approvato l'emendamento che consentirà. Roma permettendo, di assumere duecento persone nel quinquennio, Antonello Cracolici ha rilevato: «Avevo proposto che il 50% dei risparmi provenienti dai prepensionamenti fosse destinato al rinnovo dei contratti dei regionali, fermi in Sicilia dal 2007: quando si vuole riformare il sistema pensionistico in linea con quanto avviene a livello nazionale, si dovrebbe, al tempo stesso, adeguare i contratti e mettersi al passo con il resto del Paese. Credo - ha aggiunto - che sbarrando questa strada e negando il rinnovo dei contratti, il governo abbia commesso un errore politico grave». Non solo «con l'approvazione delle norme riguardanti il personale della Regione, per molte delle quali si profilano vizi di incostituzionalità - hanno incalzato i rappresentanti sindacali di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Cobas/Codir, Sadirs, Ugl, Siade Dirsi - la politica siciliana si rende complice delle scelte nefaste del Governo Crocetta che tagliano i diritti dei lavoratori ed aprono la strada ad una stagione in cui tutto sarà più precario per il comparto pubblico, dallo stipendio al posto di lavoro». Ed hanno avvertito: «Metteremo in atto tutti gli strumenti consentiti per far valere le nostre ragioni a tutti i livelli istituzionali affinchè venga riconosciuto che il patto Renzi-Crocetta siglato sulla pel
le dei regionali viola le Il personale del servizio antincendio boschivo è stato inserito in un'unica graduatoria distrettuale norme basilari del diritto». Soddisfatto, invece, per l'approvazione di un suo emendamento il deputato messinese Filippo Panarello, «Abbiamo compiuto uno sforzo non indifferente, siamo riusciti a trovare i fondi per i lavoratori dell'ex Pumex: l'Ars ha infatti approvato un mio emendamento che prevede uno stanziamento di 500 mila euro al Comune di Lipari da destinare a questo gruppo di lavoratori». < Mi mandò Del Rio. L'assessore all'Economia Alessandro Baccei ha concesso poco e niente sulla sua Finanziaria -