StatCounter

sabato 30 maggio 2015

L'Occidente, il post-moderno della dimenticanza, gli altri --n.5--

Pigliando spunto da quanto accade tutt'attorno al Mediterraneo, stiamo riflettendo sui perchè, sulle radici dei fatti e soprattutto sui comportamenti dell'Occidente.

11 Settembre
Storia
15) All'indomani del tragico 11 settembre su tutti i Media (dai libri ai giornali...) si fece un gran parlare del pericolo di una civiltà opposta alla nostra, a quella Occidentale, e che in odio ai nostri ideali (valori) di
-pace,
-tolleranza
-libertà
agitava gli stendardi di una nuova Guerra Santa, nel nome di Dio.
Per un pò molti sostennero che in Occidente si era "tolleranti" rispetto a qualsiasi visione del mondo, che si era laici, disponibili verso qualsiasi religione o civiltà. 
Eppure, ad un anno da quei fatti su tutti i Media si riempirono pagine e pagine per far sapere che l'Occidente, dalla Casa Bianca sino al Foglio di Giuliano Ferrara, autodefinitosi ateo devoto, si era diffuso un fervore religioso. Bush stesso dopo una gioventù disordinata fece sapere al mondo che egli era un "rinato". 
I media riempirono la testa di milioni di persone che essendo l'Occidente governato da "rinati", sulla misura dei Bertoni-Berlusconi, dei Marcello Pera etc. la guerra in Afganistan, la guerra contro il Male, sarebbe stata inevitabilmente vinta.
E' accaduto in quella fase storica che l'Occidente ha strumentalizzato la religione a fini politici. 
L'Occidente in quella fase storica non differì, in nulla, dal fondamentalismo islamico.


Gli errori dell'Occidente.
Anche questo è Occidente !
16) Nonostante la sconfitta del 1990/91, Sadam Hussein era rimasto alla guida dell'Iraq.
Nel clima di Guerra Santa evocato da Bush contro l'Asse del Male cosa fà nel 2003 l'Occidente, tutto l'Occidente  ?
Attacca il paese più laico del Mondo Arabo, il paese (forse l'unico) nel cui governo sedevano pure i cristiani, l'Iraq.
Per quale ragione ?
Quando i politici si affidano al fondamentalismo e allo spirito da "guerra santa", e questo era l'Occidente di quegli anni guidato da Bush, non è difficile giustificare le guerre:  
timori (poi rivelatisi infondati) su un suo ipotetico tentativo di dotarsi di armi di distruzione di massa, presunto appoggio al terrorismo islamico (mai confermato) e l'oppressione dei cittadini iracheni con una dittatura sanguinaria.

 Oggi i media gridano contro il jihadismo islamico, contro il fondamentalismo di quel mondo. Ma quel mondo verosimilmente lo abbiamo modulato noi, noi che un giorno siamo tolleranti e nell'altro giorno affidiamo i destini dell'Occidente agli atei-devoti di entrambi le sponde dell'Atlantico. 
Anche questo è Occidente !
Interrogativi
17) Sarebbe bene che l'Occidente si ponga le domande che Bernard Lewis propone-impone al mondo musulmano: come si è arrivati a questo ? 
Si interroghi l'Occidente ! 
Spieghi perchè tutti i regimi laici (sia pure autoritari) del mondo arabo (Gheddafi, Sadam ... Assad )  sono stati contrastati e al loro posto si preferiscono i prevedibili caos e Isis ?  
Chi trae benefici dall'attuale caotico scenario ?