StatCounter

domenica 10 maggio 2015

Hanno detto ... ...

MICHELA MARZANO, deputata Pd
"Penso di dimettermi, di tornare al mio lavoro di intellettuale. Di certo non arrivo a fine legislatura, però vorrei restare fino all'approvazione della legge sull'accesso alle origini e sulle unioni civili. Mi do ancora qualche mese per evitare che vengano stravolti". 
"Sono delusa da come funziona il partito, da come si allontana sempre di più dai valori di sinistra". 

"Sono disturbata dal modo in cui Renzi gestisce il potere. Si circonda di incompetenti e incapaci, così da poter decidere tutto lui. Ma non basta volere per potere. Esistono i limiti del reale che non si piega all'onnipotenza della volontà". 

"Finché resto, il 'dove' mi colloco è una questione aperta. E mi domando: se muta il dna di sinistra, sono io che abbandono il Pd o lui che abbandona me? Civati lo osservo, cerco di capire il suo progetto". 

"La vera natura del Pd - ha concluso Marzano - l'ho capita standoci dentro. Ho capito che si stava sbriciolando quando non hanno preso atto della 'non vittoria' del 2013, come fatto dai leader inglesi in queste ore che si sono tutti dimessi".


CARLO VIGHI, scrittore
Siamo nel regno del grigio, poche eccezionali eccellenze peraltro affogate nel grigio generale, ma sostanzialmente viviamo senza colori.
... Piattume politico, morale, culturale. Fari concentrati sul carnevale EXPO per il resto, fuori dalla giostra, il Paese è nelle sabbie mobili.