StatCounter

lunedì 11 maggio 2015

Hanno detto ... ...

STEFANO SAVELLA, pubblicista
Il 54% dei greci crede che il governo Tsipras stia negoziando bene il debito (era l'81% a febbraio). 
Di parere contrario il 43%.

BOBO CRAXI, sottosegretario nel governo Prodi quando fu trattata l'Expo 2015

"C'è stata una deviazione troppo decisa verso la gastronomia più che verso la nutrizione e la produzione agro-alimentare, tema di fondo della nostra Campagna".
La gestazione delle esposizioni universali è sempre assai complicata e contestata. E’ accaduto anche in Spagna, ritardi si sono registrati a Shanghai. In Italia gli scandali ne hanno condizionato sia la tempistica di realizzazione sia l’impatto sulla fiducia e l’opinione dei cittadini. Penso che anche qui si possa rimediare in questo semestre. La gestione politica dll’EXPO finì in mani diverse da coloro che lo avevano pensato e portato a casa. La Regione Lombardia prese il sopravvento sul Comune, Nel governo centrale i lavori pubblici presero il sopravvento sugli esteri snaturando l’impatto internazionale dell’iniziativa; sono stati cambiati due commissari, insomma non è stata una passeggiata. Ma alla fine il risultato è sotto i nostri occhi, difficile decretarne un fallimento. Le lotte di potere sono rima.