StatCounter

venerdì 22 maggio 2015

Dal Giornale di Sicilia







no che rappresenta "la carta dei diritti dell'utente del servizio idrico", ed è contenuta nel regolamento utenza vigente, approvato dall'assemblea dei rappresentanti dell'Alo Ag9». «Dalla nostra esperienza - aggiunge Girgenti Acque - emerge che i veri morosi non sono gli indigenti o le persone in difficoltà economica. Tutti, infatti, vengono messi nelle condizioni di effettuare i pagamenti con dilazioni anche molto lunghe e con rate di importo molto piccolo. La sospensione dell'erogazione avviene soltanto nei casi in cui l'utente si rifiuta categoricamente di pagare le bollette anche a rate. La Girgenti Acque ha il dovere di attuare la procedura di sospensione idrica nell'ambito dell'attività di contrasto alla morosità per garantire l'equilibrio economico e finanziario aziendale e nel rispetto della generalità degli utenti virtuosi che pagano regolarmente le bollette. Astenersi dall'esecuzione della procedura di sospensione idrica per morosità, da un lato, avrebbe ripercussioni economiche e finanziarie sul bilancio aziendale e conseguentemente sulla tariffa del servizio idrico integrato gravando sulla generalità degli utenti, dall'altro, lederebbe il principio di non discriminazione degli utenti paradossalmente privilegiando quelli morosi a scapito di quelli virtuosi». «Chi non paga le bollette dell'acqua e usufruisce abusivamente del servizio - conclude la nota - danneggia principalmente l'intera collettività, perché fa pagare l'acqua ed i servizi di cui gode agli utenti regolari che pagano la bolletta. Ed è proprio per garantire gli utenti virtuosi che Girgenti Acque ha potenziato la campagna antimorosi e antiabusivismo, intensificando i controlli sulle utenze, in modo da individuare i furbi e gli abusivi. Il principio che si intende affermare è quello di "pagare tutti per pagare meno". 
Girgenti Acque, pertanto, chiede ai sindaci e a tutti i rappresentanti delle istituzioni a farsi carico di invitare tutti al rispetto delle regole ed a rispettare il lavoro incessante di chi opera tutti i giorni per garantire il servizio idrico in tutta la provincia».